Come disinfettare un tagliacapelli? Tutto ciò che c’è da sapere, consigli

Come ogni altro elettrodomestico, il tagliacapelli ha bisogno di una regolare manutenzione per essere sempre in perfetto stato. Trattandosi di un dispositivo da utilizzare a contatto con la persona, di tanto in tanto è bene disinfettarlo per eliminare possibili germi e batteri che lo renderebbero potenzialmente pericoloso. Ma come puoi effettuare la disinfezione in modo efficace? In questo articolo troverai le informazioni e i consigli di cui hai bisogno.

 

Primo passo: pulire lame e pettine guida

Per garantire la massima igiene, prima e dopo l’uso è opportuno pulire il dispositivo per eliminare capelli e sporcizia dal corpo radente (lame e pettine guida). Questa operazione può essere effettuata semplicemente utilizzando lo spazzolino in dotazione, un normale spazzolino da denti a setole morbide o, per i modelli lavabili, procedendo come segue.

Innanzitutto, devi scollegare il cavo di alimentazione e tenere il tagliacapelli acceso sotto l’acqua corrente, preferibilmente calda (attenzione: alcuni modelli non possono essere accesi). Per il lavaggio puoi utilizzare del comune sapone liquido, purché delicato e privo di sostanze abrasive. Mantieni acceso l’apparecchio finché la schiuma non si sia dissolta e fai ancora qualche giro a vuoto. A questo punto puoi spegnerlo e sganciare le lame per lasciarle asciugare. Qualora non fosse possibile lavare le lame, è bene pulirle con un panno inumidito e asciugarle immediatamente.

Pulizia preliminare del tagliacapelli

Da effettuare con l’apposito spazzolino per eliminare capelli e sporcizia dal corpo radente

Per i modelli lavabili è possibile eseguirla con sapone liquido delicato e acqua corrente, meglio se calda

Disinfezione: quali prodotti utilizzare?

Poiché il meccanismo interno del tagliacapelli è delicato e soggetto a rotture, è consigliabile scegliere disinfettanti non aggressivi. Per i modelli per uso domestico può andar bene anche il comune alcool, ma esistono in commercio appositi liquidi disinfettanti. Procedi alla sterilizzazione e disinfezione come segue. Prepara il liquido disinfettante seguendo le istruzioni indicate sulla confezione e versalo in un contenitore, in cui immergerai il corpo lame e i pettini. La durata dell’ammollo dipende dal modello dell’apparecchio e dal tipo di disinfettante utilizzato.

Ma quali sono i disinfettanti migliori? Dipende dalle esigenze. Molte persone, per praticità, preferiscono i prodotti che svolgono diverse funzioni, come gli spray disinfettanti e lubrificanti. Si tratta di liquidi studiati con una speciale formula che elimina batteri, funghi e virus e che, grazie al sottile strato di lubrificante rilasciato sul corpo radente, consentono di ridurre le operazioni di manutenzione e di conservare i componenti in buono stato più a lungo. Inoltre, molti di questi prodotti contengono un antiruggine che protegge le lame dall’ossidazione, contribuendo ad allungarne il ciclo di vita.

Infine, per chi aspira a un livello superiore di sterilizzazione, utilizza apparecchi professionali o per motivi di salute ha esigenze particolari, in commercio esistono disinfettanti in polvere a base di acido peracetico. Questi sono indicati per la disinfezione dei dispositivi medico-chirurgici in ambito ospedaliero, ambulatori medici e odontoiatrici.

Tipi di disinfettanti più diffusi

Spray multifunzione: sono i più pratici, poiché oltre a disinfettare, fungono da lubrificanti e in molti casi da antiruggine

Disinfettanti in polvere: sono destinati a soddisfare esigenze di disinfezione più stringenti e specifiche, ad esempio quelle che sorgono in ambienti ospedalieri

Alcuni consigli per la sterilizzazione dei tagliacapelli

Fortunatamente, come abbiamo visto, le operazioni di pulizia e disinfezione di questi utilissimi elettrodomestici non sono complesse né richiedono molto tempo. Tuttavia, in queste righe ti darò alcuni suggerimenti per ottimizzarle.

In primo luogo, anche se non lo utilizzi tutti i giorni, fai in modo di pulire quotidianamente il tagliacapelli. Così facendo eviterai l’accumularsi della polvere nelle lame e sui pettini, che può portare a rotture e malfunzionamenti. Per la pulizia di routine è sufficiente passare lo spazzolino.

In secondo luogo, puoi approfittare della lubrificazione periodica per applicare anche il disinfettante. In caso di lavaggio quotidiano, ti consiglio di lubrificare l’apparecchio una volta a settimana. L’ideale, così come nella maggior parte dei tagliacapelli per uso domestico, è applicare uno spray multifunzione in modo che la protezione sia il più completa possibile.

Consigli per la pulizia e disinfezione

Esegui quotidianamente la pulizia con lo spazzolino per prevenire accumuli di polvere

In caso di lavaggio quotidiano, lubrifica l’apparecchio una volta a settimana. L’ideale è farlo con uno spray multifunzione per unire lubrificazione e disinfezione

Conclusioni

Pulizia e disinfezione del tagliacapelli sono operazioni essenziali per mantenere l’apparecchio in perfetto stato. Pur non essendo impegnative, è bene eseguirle con la massima cura per prevenire rotture e malfunzionamenti del dispositivo. In questo modo è possibile allungarne il ciclo di vita anche di diversi anni.


Blogger e redattrice web dal 2009, appassionata di lifestyle, tecnologia e cultura. Mi occupo di una vasta gamma di argomenti che riguardano tutti gli aspetti della vita quotidiana, con uno stile sempre unico. La qualità e la ricerca sono alla base del mio lavoro; curo ogni minimo dettaglio dei miei articoli per renderli informativi, interessanti, utili ed esaustivi.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it